Pericolo od opportunità? – Riflessione sul significato delle cosiddette crisi di ansia

Disturbi d'ansia

Il termine ansia deriva da una parola latina che significa “soffocare”, “stare stretti”, “strangolare” e queste sono proprio le emozioni e le sensazioni corporee che conosce chi conosce l’ansia.

Questa sensazione di oppressione, di inquietudine e di paura apparentemente immotivata magari di fronte a normali situazioni di vita o nei confronti del futuro, accompagnata da palpitazioni, tachicardia, mancanza d’aria, insonnia, irritabilità o eccessiva stanchezza, viene chiamata almeno in tre modi diversi:

– attacco d’ansia: rimanda proprio alla sensazione di essere “attaccati” nel corpo e nella mente da una forza esterna molto potente che non si riesce a controllare.

– disturbo d’ansia: è come vivere con un costante rumore di fondo che per l’appunto “disturba” la propria vita, insinuandosi in ogni cosa, in ogni azione, in ogni momento anche bello che si vive, non permettendo alla persona di essere libera e quindi felice.

– crisi d’ansia: il significato di questa terza espressione è sicuramente il più complesso. Ad esempio in cinese la parola “crisi” è composta da due ideogrammi: uno significa “pericolo” e l’altro “opportunità”. Il punto sta quindi nel riuscire a cogliere l’opportunità all’interno del pericolo.

Se è vero che una crisi nasce sempre dalla rottura di un vecchio equilibrio, interno od esterno, è altrettanto vero che lo stato di malessere che ne deriva è legato alla fase di passaggio tra la perdita di antiche sicurezze e la ricerca di nuove stabilità.
In quest’ottica il pericolo è legato alla paura della perdita, mentre l’opportunità alla possibilità di trovare soluzioni alternative scoprendo nuove, diverse e magari creative parti di sè finora tenute nascoste.

In effetti l’ansia, come ogni altro sintomo, è solo la modalità attraverso la quale si esprime un disagio momentaneo, una crisi per l’appunto, quindi è l’ansia stessa che offre l’opportunità di conoscersi meglio e di restituirsi il diritto di vivere liberi dalla sofferenza.
Fare questo è possibile con un percorso di psicoterapia e, poichè l’ansia è un sintomo emotivo che si esprime fortemente anche livello corporeo, una terapia psico-corporea risulta senz’altro molto indicata.

Per saperne di più o prendere un appuntamento contatta la Dr.ssa Giovannelli chiamando il 3464382163 oppure scrivendo una mail utilizzando il modulo qui sotto

CONTATTI

Per contattare la Dott.ssa Giovannelli telefonare al 346/4382163 oppure utilizzare il modulo in basso

RICHIESTA INFORMAZIONI