Augusto Boal

Attore e regista teatrale nato a Rio de Janeiro nel 1931, è il fondatore del Teatro dell’Oppresso.

Espulso dal Brasile per il suo lavoro contro le oppressioni militari del suo paese ed esiliato prima in Argentina e poi in Perù, si stabilisce in Francia dal 1980 al 1991, importando in Europa il Teatro dell’Oppresso. Nell’adattare questo suo metodo alle oppressioni europee, a Parigi sviluppa le tecniche del Flic-dans-la-tete (il Poliziotto nella Testa).

Di ritorno a Rio de Janeiro viene eletto alla Camera dei Vereadores ( una sorta di Consiglio Comunale) per il Partito dei Lavoratori e nasce così il Teatro Legislativo, ultima sua produzione creativa.

Boal è autore di testi drammaturgici e libri teorici, alcuni dei quali tradotti in trentacinque lingue.
Fino alla fine della sua vita sempre attivo con iniziative formative in tutto il mondo, ci ha lasciato il 2 maggio del 2009, all’età di 78 anni.

Torna a Teatro dell’Oppresso