Vorrei ma non posso. Significati e funzioni dell’impotenza maschile

Disturbi sessuali

Quando si parla di impotenza maschile ci si riferisce alla difficoltà di raggiungere o mantenere l’erezione durante il rapporto sessuale e tale problematica rientra nell’ambito più ampio dei disturbi sessuali.
La prima cosa da fare in questi casi è escludere una causa organica o fisiologica, facendo degli esami medici specifici che aiutino a chiarire questo aspetto.
Se la difficoltà di erezione avviene esclusivamente in occasione di approcci sessuali con un’altra persona, ma non ad esempio nella masturbazione, è molto probabile che le cause del disturbo siano invece psicologiche.

Questo non significa non essere normali. Per cause psicologiche si intendono infatti semplicemente difficoltà e conflitti di natura emotiva che, se scoperti nei loro significati, hanno la possibilità di risolversi insieme al sintomo di natura sessuale che li accompagna.

Fatta questa doverosa e fondamentale premessa, da un punto di vista psicologico, la difficoltà di erezione può avere diversi significati. Facciamo degli esempi.

Una possibile causa può essere legata al timore di non essere capace di soddisfare l’altra persona e quindi, più in generale, alla paura del giudizio; oppure potrebbe esserci una difficoltà a confrontarsi con la propria parte aggressiva, visto che l’aggressività (intesa in senso sano) è una componente necessaria dell’atto sessuale.

La perdita dell’erezione può essere inoltre collegata ad una perdita della propria autostima in senso più generale e non solo sessuale: a volte si è sperimentato nella vita la sensazione di sentirsi “impotenti” rispetto al lavoro, alla famiglia, alla vita sociale, ecc.
La sfera sessuale in questo caso è solo l’ambito in cui questa sensazione di “impotenza” si manifesta concretamente.

Questi esempi riguardano la sfera individuale, mentre la difficoltà di erezione nell’uomo può essere letta anche come una problematica di coppia; questo significa che
l’impotenza maschile può svolgere una funzione all’interno della coppia.

La difficoltà di erezione potrebbe, ad esempio, proteggere la partner dalla sua paura della sessualità, dalla paura di essere “aggredita”, dal suo senso di inadeguatezza o altro.
Oppure, in situazioni di coppia in cui sono presenti dei conflitti più o meno espliciti, l’impotenza dell’uomo potrebbe essere un modo inconscio di esprimere la rabbia verso la propria partner, privandola del piacere.

Naturalmente questi sono solo degli esempi.
Il significato di questo tipo di disturbo e la funzione che ricopre nella vita di un individuo possono essere scoperti e analizzati solo in relazione alla storia personale e non possono in alcun caso essere generalizzati.

In tutti i casi in cui dietro ad un disturbo di impotenza sessuale ci siano elementi psicologici ed emotivi, è possibile affrontare il problema e provare a risolverlo con una psicoterapia che aiuti a conoscersi più profondamente e più autenticamente, imparando anche ad ascoltare e a decifrare il linguaggio del proprio corpo.

Del resto, darsi la possibilità di fare qualcosa per sè significa ridarsi potere e sentirsi quindi già meno “impotenti”.

Per saperne di più o prendere un appuntamento contatta la Dr.ssa Giovannelli chiamando il 3464382163 oppure scrivendo una mail utilizzando il modulo qui sotto

CONTATTI

Per contattare la Dott.ssa Giovannelli telefonare al 346/4382163 oppure utilizzare il modulo in basso

RICHIESTA INFORMAZIONI